giovedì 8 settembre 2011

Bambini e cani: le dinamiche del rapporto

Il piccolo Lasker ha una spiccata predilezione per i bambini. Li adora. Appena ne vede uno, va verso di lui, come se sapesse già di ricevere un mare di coccole e di carezze. Forse perché sin da piccolissimo, è stato spupazzato da qualcuno di loro, o perché li sente molto simili a sè, per carattere e spontaneità.

Quando ne incontriamo qualcuno, parte tutto contento alla loro volta.
Quasi tutti i bambini però sembrano disturbati dalle attenzioni del cucciolo. Si stringono ai genitori o cambiano proprio percorso, come ne fossero impauriti.
Certo con tutti gli incidenti che capitano, chi potrebbe condannare genitori e bambini per il loro timore?
Credo che il discorso vada un po' oltre queste situazioni estreme e la paura atavica delle predatore. 
Nella norma i bambini amano gli animali, siano essi gatti, cani, galline e conigli. Non si sentono minacciati da loro e quindi non li temono. Allora perchè si comportano diversamente?
cocker
Gaia 2 mesi Cocker da adottare Progetto Animalista
Le difficoltà nascono quando sentono i loro genitori giudicare, comportarsi in un certo modo nei confronti degli animali. "Annusano" la loro paura e indifferenza. 
Ci sono poi i genitori che  ritengono educativo per i propri figli vivere con un cane. Il cosidetto "cane-giocattolo". Regalano il cane al bambino, ma non gli insegnano come comportarsi con lui. Così nel momento in cui il bambino si stanca e riceve un nuovo giocattolo, il cane di casa viene "tolto", alla pari dei giochi precedenti.

Allora:
- nessuna educazione dei figli (tanto ci ha pensato il cane!); 
- nessun rispetto da parte dei bambini verso gli animali; 
- nessun rispetto da parte dei genitori verso gli animali;
- canili pieni di regali dismessi.

Ma non dobbiamo perdere la speranza quindi vi racconto l'incontro di ieri. Durante la passegiata, un bambino - max 3 anni - è corso incontro a Lasker! Il cucciolo gli ha leccato il viso ed il bambino ha riso di gusto, sotto gli occhi attoniti dei suoi genitori!

1 commento:

  1. Non sono del tutto d'accordo. Meglio stare attenti con i bambini. In fondo sono sempre animali!

    RispondiElimina